COME IGIENIZZARE CASA IN MODO NATURALE

In questi giorni ci troviamo a fronteggiare un'emergenza molto seria, quella del Coronavirus che minaccia la nostra salute. Ma per chi ha la fortuna di stare bene e si ritrova a trascorrere questi giorni a casa, può cogliere l'opportunità di iniziare delle approfondite pulizie di Primavera, per far si che soprattutto dentro casa siamo al sicuro.

 

Qualche contatto con l'esterno ce lo abbiamo comunque, soprattutto nei supermercati. Inoltre se passiamo molte ore a casa, in più persone, comunque è un luogo che deve essere tenuto pulito ed igienizzato!

 

Ecco qui dei veloci consigli per purificare le nostre case con prodotti naturali ed a portata di mano,

e ripulirle sia dal punto di vista di virus e batteri, che da quello spirituale ed energetico...

 

 

1. Aceto con acqua ossigenata
L'aceto è un prodotto di origine antichissima ottenuto grazie all'azione di batteri Acetobacter, che, in presenza di aria e acqua, ossidano l'etanolo contenuto nel vino trasformandolo in acido acetico. Per le pulizie domestiche è meglio utilizzare l'aceto di vino bianco, che possiede, come gli altri, un'azione antibatterica, disinfettante e di anticalcare, per cui può essere un valido sostituito ai prodotti chimici. Può essere utilizzato anche da solo per pulire stoviglie, vetri, specchi e pavimenti, sanitari e rubinetti, ed infine per liberare gli scarichi.
Ma se accoppiamo l'acqua ossigenata all'aceto, otterremmo uno dei più potenti disinfettanti utili per la nostra casa!

 

Preparazione
  • In un contenitore con un nebulizzatore, aggiungete 500 ml di aceto bianco, 400 ml di acqua e 50 ml di acqua ossigenata.

  • Agitate bene e applicate con il nebulizzatore.

  • Per pulire le superfici che tocchiamo maggiormente, come piani, maniglie, tavoli e sedie, la prima cosa da fare è spruzzare un po’ d’acqua ossigenata e, in seguito, aggiungere un po’ di aceto e strofinare con un panno.

 

2. Olio di eucalipto

 

L'olio essenziale di eucalipto è ricavato dalla Eucaliptus globulus, una pianta della famiglia delle Mirtaceae.

 

Stimolante delle facoltà logiche, l'olio essenziale di eucalipto se inalato aiuta a recuperare concentrazione e freschezza nei momenti di disordine e di torpore. Sul piano psichico, infatti, l’eucalipto è una doccia fredda per chi cade facile preda dell’eccitazione. La sua energia dalla valenza molto intellettuale: favorisce, l’apprendimento e il desiderio di evolversi nelle persone pigre e svogliate; è di aiuto in caso d’inerzia, indolenza, difficoltà di concentrazione e mancanza di interesse nel lavoro intellettuale.

 

Purificante dell’aria, se diffuso negli ambienti, contrasta la propagazione di agenti biologici infettivi come i virus influenzali e parainfluenzali. Preserva la salute e favorisce la guarigione. Decongestionante sfiamma e calma l'irritazione delle mucose nasali. 

 

Si tratta, però, anche di un alleato irrinunciabile per disinfettare la casa in modo naturale.

  • Elimina i batteri e i germi.

  • Contrasta la propagazione di agenti biologici ed infettivi come i virus

  • È utile per aromatizzare la casa.

Preparazione

Per ogni litro d’acqua aggiungete 150 ml di olio di eucalipto. Vedrete che i vostri pavimenti e le piastrelle risplenderanno, infatti questo composto elimina i germi, lo sporco e dona un profumo fresco e buono alla casa.

 

 

 

3. Il bicarbonato 

 

Chimicamente detto sale di sodio dell’acido carbonico, il bicarbonato di sodio è una sostanza presente in natura in depositi che lo vedono presente sotto forma di effervescenze o incrostazioni, così spesso viene estratto con basso impatto economico ed ambientale. Tuttavia è prodotto anche su scala industriale a causa dell’impiego massivo nell’industria alimentare, partendo da una base di ammoniaca, anidride carbonica e cloruro di sodio. 

 

Le sue proprietà sono davvero molteplici, la prima delle quali è il suo potere di neutralizzare gli odori grazie alla sua capacità di rendere neutri PH acidi e basici, così come il rilascio di anidride carbonica quando viene riscaldato. È il motivo per il quale biscotti, pane, o dolci lievitano in modo fragrante e crescono in forno.  Il bicarbonato di sodio può anche fungere da detergente abrasivo molto delicato, perfetto per rimuovere le macchie da lavandini, ripiani e persino porcellane fini

 

Si tratta di una risorsa efficace per disinfettare la casa in modo naturale!

 

Utilizzi

  • I pavimenti sono più puliti e disinfettati aggiungendo 2 cucchiai di bicarbonato in un secchio d’acqua calda

  • Nel bucato dei neonati il bicarbonato di sodio è assolutamente indicato come disinfettante e deodorante

  • In lavatrice sostituisce l’ ammorbidente, una spesa inutile e a volte dannosa. Inoltre toglie gli odori dalla biancheria e la sbianca

  • Toglie lo sporco dai lavandini e dai sanitari in cucina e nel bagno, e disinfetta

  • Tappeti, tendaggi, divani e materassi si possono pulire e disinfettare mettendo del bicarbonato sulle macchie e spazzolando energicamente, anche con l’aspirapolvere

 

4. Aceto e limone

Il limone, insieme all’aceto, agisce come un potente disinfettante per la casa, ha proprietà disinfettanti ed antibatteriche ed è molto utile anche per la pulizia del bagno. 

 

 

Ingredienti
  • 1 litro d’acqua

  •  ¼ di litro di aceto bianco

  • Il succo di un limone

  • Una bottiglia con nebulizzatore

 
Preparazione

Quando avrete a disposizione tutti gli ingredienti, introduceteli in una bottiglia di plastica o vetro e agitate bene.

Dovrete solo inumidire un panno per pulire tutte le superfici della casa che desiderate disinfettare. Se volete pulire il gabinetto, sarà necessario usare dell’acqua molto calda e lasciare agire questo composto per tutta la notte. 

I risultati saranno sorprendenti.

 

 

5. Acqua ossigenata e Tea Tree Oil

 

Se desiderate una pulizia molto profonda, ma sempre innocua per la nostra salute, usate questo composto a base di acqua ossigenata, limone e tea tree oil.

 

Ingredienti
  • 750 ml d’acqua

  • ¼ di tazza di acqua ossigenata

  • 2 cucchiai di succo di limone (20 ml)

  • 10 gocce di tea tree oil

  • Una bottiglia pulita con nebulizzatore

 

Preparazione

Esattamente come abbiamo fatto nelle occasioni precedenti, quando avremo a disposizione tutti i prodotti, dovremo metterli nella bottiglia e agitare bene prima dell’uso.

Spruzziamo questo composto nelle zone più difficili da pulire.

L’acqua ossigenata e il tea tree agiscono come buoni repellenti per pulci e zecche, pertanto sarà molto efficace per mantenere l’igiene dei nostri animali domestici.

Applicate e lasciate agire per circa mezz’ora. Successivamente, pulite con un panno e risciacquate con acqua calda.

 

6. Olii essenziali

 

Olio essenziale di menta piperita

Sono innumerevoli i modi in cui possiamo usare l’olio essenziale di menta piperita. Il suo profumo fresco nasconde proprietà antibatteriche che lo rendono perfetto per realizzare deodoranti per la casa atti a migliorare la qualità dell’aria.

Per profumare casa con gli oli essenziali, aggiungere 15 gocce di olio essenziale di menta in una tazza d’acqua da trasferire in un flacone spray. Agitate bene prima di irrorarlo in casa per umidificare gli ambienti troppo secchi e profumare l’aria.

 

 

 

Olio essenziale di cannella

L’olio essenziale di cannella annovera spiccate proprietà antibatteriche e antisettiche, in casa, si presta particolarmente bene per pulire il bagno e gli ambienti umidi. Può essere tamponato non diluito, sulla pareti con macchie di umidità o per contrastare la muffa.

 

 

 

 

 

 

Olio essenziale di pino

Così come la cannella, anche l’olio essenziale di pino silvestre è efficace contro le spore della muffa. E’ utile per igienizzare le piastrelle del bagno e per la pulizia dei pavimenti: uccide spore di lieviti, E. coli e altri germi. E’ utile per lucidare superfici in legno, pavimenti e per restituire un fresco profumo di natura.

 

 

 

 

 

Olio essenziale di arancio

 L’olio essenziale di arancio dolce è molto apprezzato per il suo profumo e, così come l’essenza di limone, anche questo ha spiccate proprietà sgrassanti. Può essere usato per pulire i piatti e le pentole sporche di grasso, da aggiungere alla lavastoviglie o per preparare del detersivo fai da te per i piatti. Un buon detersivo per piatti può essere preparato combinando 12 gocce di olio essenziale di arancio a 1/4 di tazza di sapone di Castiglia: questo prodotto è perfetto per la pulizia del piano cottura.

 

 

 

 

Olio essenziale di limone

 E’ l’olio essenziale migliore per pulire casa! Può fare praticamente tutto! Annovera proprietà antisettiche ed è perfetto per eliminare cattivi odori in lavatrice, lavastoviglie o nel frigorifero.  Ha ottime capacità sgrassanti e si rende utile nelle pulizie in cucina. Diluito in olio vettore (va bene anche olio di oliva) può aiutarti a pulire le superfici in legno naturale.

 

 

 

 

Olio essenziale di lavanda 

E’ tra gli oli essenziali per pulire casa che non devono mai mancare. L’olio essenziale di lavanda si comporta come un detergente naturale. Può essere usato in combinazione con l’aceto bianco così da sfruttare a pieno le sue proprietà antibatteriche. Può essere usato per profumare la casa o… la biancheria!

 

 

 

 

Olio essenziale di eucalipto

E’ un germicida naturale, utilissimo per eliminare gli acari della polvere. Potete usarlo in combinazione con il bicarbonato di sodio per spolverare la camera da letto, per il lavaggio a secco di pupazzi di peluche o per pulire federe e cuscini.

 

 

 

 

 

 

 

Olio essenziale di timo

Questo olio essenziale è un potente antisettico: è efficace contro la salmonella e può essere molto utile per pulire i piani da lavoro in cucina. Usate qualche goccia di olio essenziale di timo per pulire i taglieri e tutte le superfici che entrano in contatto con la carne cruda.

 

 

 

 

 

 

Purificazione energetica

 

 

Una volta che abbiamo purificato la nostra amata dimora da germi e batteri, vi consiglio di provare anche una purificazione più profonda, per liberare la casa da energie poco salutari e negative. I muri e i mobili della casa si impregnano delle energie create dai pensieri, azioni e vibrazioni di chi ci vive o la visita. Se si sono vissuti sentimenti forti all’interno delle mura domestiche – come odio o rancore – e ci sono stati litigi o continue dispute, le vibrazioni continueranno a permeare e ad appesantire gli ambienti in cui passiamo gran parte della nostra vita.  Più le case sono vecchie, hanno cambiato proprietari e più sono piene di energie stagnanti. Queste si ripercuotono sui nuovi abitanti, creando insonnia, incubi e stati d’animo negativi, come irritabilità o svogliatezza. Una purificazione profonda ci aiuta a vivere con maggiore serenità in casa. E a evitare che queste energie ci influenzino senza che nemmeno ce ne accorgiamo.

 

Per una purificazione profonda puoi optare per questi oli essenziali:

incenso: è forse uno degli oli più usati fin dall’antichità. Veniva bruciato per ricollegarsi agli dei. Ha il pregio, infatti, di purificare l’aria dalle energie pesanti e stagnanti. E allo stesso tempo favorisce il contatto con la parte spirituale. Porta via i pensieri pesanti e ossessivi, le ansie e le paure;

 

lavanda officinale: è il “tuttofare” degli oli essenziali, indispensabile, da tenere sempre a portata di mano. Quest’olio è perfetto anche se ci sono bambini in casa, perché non è né tossico né irritante. Oltre alla gradevole profumazione che aiuta a rilassarsi, ha mille proprietà. È antisettico e antibatterico, in grado di distruggere anche lo stafilococco aureo. Disinfetta in profondità gli ambienti;

 

cannella: il suo olio essenziale è talmente potente che è in grado di distruggere, da solo, il 99,99% di microbi, batteri, virus e parassiti! Non usarlo mai troppo a lungo, non oltre le 3 settimane consecutive. Ne basta 1 goccia per ogni mq di stanza da purificare. Ottimo in un diffusore o nel deumidificatore del termosifone;

 

ginepro: ripulisce gli ambienti dalle energie negative accumulate. Ottimo per le vibrazioni negative prodotte dalle persone che non ci piacciono o con cui abbiamo litigato. Riesce a purificare l’aura dallo “sporco eterico”;

 

mirto: quest’olio purifica l’aria e l’energia degli ambienti. È ideale se ci sono state convalescenze o malati in casa: rende l’atmosfera più armoniosa;

 

tulsi: è chiamato anche basilico santo. Pianta sacra per gli indiani, basta la sua presenza per determinare se un ambiente è salubre o meno. Considerata una pianta magica, scaccia gli spiriti maligni e attira le energie benefiche;

 

salvia: altra pianta sacra, molto usata dai nativi americani che la bruciavano per invocare la protezione degli spiriti. Oltre a purificare, protegge dalle energie negative;

 

pino silvestre: anch’esso indicato nei luoghi di convalescenza o dove si fanno terapie. Purifica gli ambienti ma anche le persone, dando loro vigore e forza. E accelera il processo di guarigione attraverso la stimolazione della corteccia surrenale.

 

Utilizzo

Per purificare la casa, puoi usare gli oli singolarmente, oppure miscelarne qualcuno per un effetto sinergico maggiore. Evita di metterne più di 3 alla volta. Ma puoi anche preparare una miscela adatta alla stagione.

Basterà metterli in uno spruzzino oppure nel diffusore.

 

 

 

 

 

E per queste pietre purificanti:

Anche i minerali e i cristalli hanno azione purificatrice. Molti sono in grado di difendere dall’inquinamento elettromagnetico, altri ripuliscono gli ambienti dalle energie negative e le riequilibrano. E riportano equilibrio e armonia fra le mura domestiche.

Ecco le principali, che possiamo “spargere” per casa, in modo che assorbano le energie negative:

 

quarzo: una drusa o una grossa punta di Quarzo Ialino (Cristallo di Rocca) sono ideali per l’ambiente come la casa o l’ufficio, purificano le energie, proteggono, facilitano l’armonia, vengono usate per amplificare l’energia di altre pietre e negli angoli della casa per purificare l’ambiente;

 

ametista: l’inconfondibile colore violetto che caratterizza questa pietra la rende molto amata e apprezzata. Offre protezione contro ogni tipo di negatività. Crea uno scudo protettivo contro le basse energie delle persone negative, impedendoci di assorbirle;

 

occhio di tigre: anche questa pietra è molto protettiva contro le energie negative che impregnano sia gli ambienti che le persone;

 

shungite: le proprietà purificatrici di questa pietra a base di carbonio sono note da tempo dalla popolazione russa. È indicata per neutralizzare le energie elettromagnetiche e l’elettrosmog causato da apparecchi elettrici, cellulari, wifi… Da tenere soprattutto in prossimità di computer, modem del telefono o nella stanza dove si lavora per creare uno scudo protettivo;

 

tormalina nera: anche questa pietra ci protegge dai campi magnetici creati da pc, tablet e cellulari. Puoi sistemarla in mezzo a una stanza per purificarla. Posta all’ingresso di casa impedisce alle energie negative di entrare.

 

 

 

 

 

 

Please reload

© 2019 Ilaria Campagna - All rights reserved                                           P.IVA 01809700931